Per i più allenati

80 Km su due ruote tra i pendii dei Colli Euganei

I Colli Euganei esercitano da sempre una forte attrattiva per gli amanti delle due ruote a pedali: le sue salite non sono lunghissime, ma in alcuni tratti si devono affrontare pendenze tutt’altro che facili; i percorsi molto vari e piacevoli sono un’ottima palestra per chi vuole allenarsi o anche solo divertirsi.

In questo articolo suggeriamo un percorso per gli amanti della bicicletta da strada, su fondo asfaltato, che alterni tratti in salita abbastanza lunghi, discese e tratti in pianura che consentano una veloce andatura.

Legenda colori mappa

 Percorso proposto

Varianti di Vo’ e Battaglia Terme. Per un totale di 76 km e 1200 m di dislivello.

 L’Anello Ciclabile dei Colli Euganei, sempre facilmente raggiungibile a partire dal percorso proposto.

Ecco quindi una proposta abbastanza tosta, che come punti intermedi vi farà raggiungere le cime più alte dei Colli Euganei.
Partenza da Abano Terme: da qui in direzione di Monteortone e Tramonte e con il primo “strappetto” superate il valico (quota 101 metri) che porta a Luvigliano. Quindi a destra, via Vallarega fino a Treponti di Teolo; da qui la SP 89 che conduce fino a Teolo (m 165), con salita facile.

Da qui è possibile prendere la salita, decisamente più tosta, che conduce fino al Monte della Madonna (m 525).
Ritornando a Teolo, prendete la strada che conduce a Castelnuovo (m 300) e, appena dopo la chiesa, inizia la salita del Monte Venda, percorribile fino ai 490m di quota.

+ 7 KM

Una variante (7 km in più) per poter affrontare la salita del Venda da livello di pianura, è scendere da Teolo fino a Vo’, e quindi risalire a Castelnuovo per la strada di Boccon.

Nota

I Colli Euganei sono dei cucuzzoli: vi capiterà quindi di raggiungere una cima e dover ridiscendere per un tratto sulla stessa strada percorsa per la salita. Di seguito le salite che consentono di affrontare un dislivello più alto con strade asfaltate:

    • il Monte della Madonna, a circa 520 metri, sulla cui cima si trova un piccolo convento;
    • il Monte Venda, che con i suoi 603 metri è la vetta degli Euganei, la cui strada è accessibile fino a circa 490 metri di quota (poi diventa zona militare);
    • il passo del Roccolo, a 375 metri, è il valico più alto che si raggiunge con una strada asfaltata e che permette di salire da un versante e scendere dall’altro.

Ancora da Castelnuovo prendete la discesa verso Torreglia e, dopo un falsopiano, sulla destra inizia la salita del Roccolo, a tratti molto dura (fino a qualche anno fa era la salita per far selezione al Giro del Veneto prima di arrivare a Padova).
Superato il valico (m 375), la strada scende fino al successivo Passo del Roverello (m 269): a sinistra si scende a Galzignano, se desiderate ritornare verso Abano; a destra una bella discesa (sia per il paesaggio che per l’allenamento) conduce a Fontanafredda.
Un piccolo strappetto e si scende a Cinto Euganeo,  per incontrare poi la provinciale in località Bomba.

La strada conduce a Este (in alternativa alla provinciale, dall’altra parte del canale corre parallela e asfaltata la ciclabile dell’anello dei Colli); passate a fianco del Castello in centro città e raggiungete il paese di Baone. Da qui un po’ di saliscendi in sequenza: la strada sale dolcemente per poi scendere con un paio di tornanti a Valle San Giorgio; appena terminata la discesa, nuova risalita fino al valico del Sassonegro (m 85), e ancora giù fino al piano; e dopo qualche centinaio di metri ancora una nuova salita conduce ad Arquà Petrarca (il centro della cittadina ha una pavimentazione in pavé).

Una leggera discesa porta in località Costa, e da qui in direzione di Valsanzibio, che si raggiunge con qualche breve saliscendi della strada ai piedi dei colli. A Valsanzibio potete scegliere di raggiungere senza più asperità Battaglia Terme e da qui ritornare ad Abano percorrendo la strada arginale del Canale Battaglia, che inizia presso il Castello del Catajo.

Oppure, da Valsanzibio continuate con qualche ondulazione fino a Galzignano e quindi a Torreglia, superando il Passo della Siesa (m 54).

Per ritornare ad Abano potete percorrere la strada che porta prima a Montegrotto, o quella che passa per San Daniele.

Scegliere un percorso è solo questione di fantasia

Prendete a riferimento l’anello ciclabile dei Colli Euganei: http://www.abano.it/Sport/trekking-bike/bike-anello-colli-euganei.aspx, tutte le strade al suo interno possono diventare tratti di un percorso a piacere, anche scegliendo in corsa, con un’occhiata a una mappa.

Ci sono alcune strade provinciali, ma mai eccessivamente trafficate.