Attività fisica, al tempo del Coronavirus

Consigli di un esperto – e video pratici – per tenersi in forma e soprattutto per rinforzare il sistema immunitario

È ormai risaputo che il nostro cervello ha, come “dotazione di base”, l’istinto alla sopravvivenza; non è altrettanto noto che, in ordine di “urgenza”, segue l’istinto a muoversi.

Quindi fare attività fisica è recepito positivamente, anzi necessario, dal nostro sistema-corpo. La domanda è: come muoversi?

  • NO a sforzi molto intensi, perché portano ad una depressione del sistema immunitario
  • NO a inattività e sedentarietà, perché “arrugginiscono” e indeboliscono
  • SI ad un’attività di media intensità (parametrizzata alle proprie capacità, allenamento, condizione fisica, età): un allenamento funzionale che rinforzi il sistema immunitario, tralasciando, almeno per questo periodo, l’allenamento per obiettivo estetico (alias esercizi per ottenere “muscoli da specchio”).

1 – Siate positivi e propositivi.

Soffermatevi sulle meraviglie che ci circondano, godetevi il silenzio, datevi all’introspezione. Non fatevi coinvolgere dalla spirale di lamentele, negatività, preoccupazione, che ci indebolisce mentalmente e fisicamente.

2 – Curate l’alimentazione

Ora più che mai è importante evitare junk e comfort food. OK al cibo sano, frutta e verdura, meglio se di stagione, in genere datevi alla dieta mediterranea, che non a caso è stata nominata Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’Unesco.

3 – Datevi una mossa!

L’attività fisica più volte la settimana, di media intensità, stimola l’organismo a produrre endorfine, che rinforzano lo stato d’animo positivo e creano un circolo virtuoso nel nostro sistema-corpo.

Per mettere in pratica tutti questi buoni consigli, gli istruttori dell’Officina del Movimento, anche loro #iorestoacasa, ci hanno preparato dei video con proposte di allenamento funzionale a dir poco creativo, che vi invitiamo a guardare e soprattutto a mettere in pratica.

Un circuito “breve ma intenso” da fare comodamente nel salotto di casa. Materiale occorrente: una pentola!

Ringraziamo l’istruttrice Manu, che consiglia 10 o 20 ripetizioni per esercizio – 30 secondi di recupero tra gli esercizi. Potete ripetere il circuito a seconda del vostro livello di allenamento.

Un allenamento che potete fare comodamente sul letto di camera (e non siate maliziosi!!) Materiale occorrente: voglia di muoversi!

Ringraziamo l’istruttrice Andrea, che consiglia 45 secondi di lavoro per esercizio – 2 o 4 giri, a seconda del vostro livello di allenamento.

Abano.it ringrazia per i preziosi consigli:

Dott. Adrian Sgarabottolo, amministratore di Officina del Movimento

Una “Palestra non Palestra”, un approccio non convenzionale al movimento, dove al centro non ci sono i classici macchinari, bensì il corpo, la persona. Quando il tempo lo permette la palestra si sposta all’aperto. Hanno addirittura inventato “attrezzi” non convenzionali per consentire alla gente di muoversi, con il sorriso sulle labbra, per produrre endorfine, gli ormoni del benessere.

Vincitore del premio Palestra più Innovativa d’Italia. Info www.officinadelmovimento.fit

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!