Insufflazioni: una efficace terapia inalatoria convenzionata ASL, contro patologie respiratorie e uditive

L’insufflazione endotimpanica – o politzer crenoterapico – è una delle terapie inalatorie termali più efficaci (anche se per alcuni può risultare poco piacevole) nella cura di patologie come stenosi tubarica, catarro, ipoacusia (limitazione della capacità uditiva), sordità mista o rinogena, otiti, timpaniti. Può risultare un ottimo rimedio anche contro la sinusite.

Anche questa terapia è riconosciuta dal Sistema Sanitario Nazionale ed è quindi prescrivibile dal medico di base su ricetta rossa, e può essere abbinata a aerosol con acqua termale.

Il ciclo di cure consigliato per la sordità rinogena è di 12 insufflazioni + 12 terapie inalatorie, da effettuarsi in 12 sedute. Per i residenti in Italia che presentano la ricetta del medico di base questa cura completa è accessibile una volta l’anno pagando il solo ticket sanitario, se non esenti.

L’Insufflazione è una terapia “gettonatissima” specialmente nei mesi primaverili, quando il tempo atmosferico è ballerino e i colpi d’aria alle orecchie sono spesso causa di otiti, catarro, sinusiti.

In cosa consiste

L’insufflazione: come suggerisce il nome, si tratta di acqua termale sulfurea Consiste nell’introduzione di acqua termale sulfurea “soffiata” nella tuba di Eustachio (orecchio medio) attraverso una piccola sonda.

Il Politer crenoterapico: l’acqua termale sulfurea viene introdotta in ciascuna narice. Il medico chiede la collaborazione del paziente che, attraverso alcune deglutizioni, fanno aumentare la pressione nell’orecchio medio e consentono all’acqua termale di raggiungere la cassa timpanica. Questo diverso approccio rende il politzer più adatto ai bambini. Gli strumenti utilizzati sono monouso.

Essendo una terapia un po’ più invasiva rispetto a inalazioni e aerosol, è eseguita solo da un medico specialista.

L’AbanoRitz Hotel è l’unico hotel delle Terme Euganee che la propone nel proprio Centro di Sordità Rinogena, con otorino.

In attesa della riapertura dei centri termali l’AbanoRitz ha aperto una waiting list. Scrivete loro quanto prima a abanoritz@abanoritz.it con nome e cognome, terapie richieste nella prescrizione, numero di telefono.

Ulteriori informazioni sull’ Hotel AbanoRitz

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!